Seleziona una pagina
Arrivato a Brovary, un villaggio a 20km da Kiev, il nostro presidente Angelo Moretti con la delegazione del MEAN Movimento Europeo Azione Nonviolenta per donare le strutture per allestire il “Peace Village”, progettate gratuitamente dall’architetto Mario Cucinella Architects e realizzate grazie alle importanti donazioni di aziende italiane come Isopan e Scaffsystem.
Il Peace Village è un progetto replicabile nelle zone di guerra e nelle zone di confine con l’obiettivo di creare punti di ristoro climatico e di calda convivenza per la popolazione civile ucraina che intende resistere all’assedio russo durante l’inverno, denominati “RESISTAND”.
Con questa iniziativa il Movimento Europeo di Azione Nonviolenta e i partner della società civile dell’Ucraina vogliono offrire soluzioni creative e urgenti per la resistenza della popolazione civile ai ripetuti attacchi a tutte le centrali elettriche della città, che rendono problematico o impossibile il funzionamento dei normali sistemi climatici nelle case e nei luoghi della comunità.
Un viaggio carico di speranza e anche di emozioni, soprattuto per Tetyana Sh, ucraina, residente a Benevento da 20 anni e attivista del MEAN, che dopo 5 anni ha potuto riabbracciare suo fratello Olexander che vive nel Donbass, regione in guerra dal 2014.
I partecipanti al progetto RESISTAND: Mario Cucinella Architects; ScaffSystem; Manni Group ; Sale della Terra, Piccoli Comuni del Welcome; Dott.Gallina; Base Italia; Charity Fund “Act For Ukraine”; VITA non profit; Free Spirit of Ukraine / Вільний дух України Università degli Studi del Sannio; Politecnico di Milano; Pasqualicchio; Ramaccioni; Progetto Arcà; Fondazione Piero Bongianino
La nostra rete Sale della Terra ha partecipato alla raccolta fondi e si è prodigata per raccogliere e smistare i beni che sono arrivati in Ucraina il mese scorso. Siamo accanto al popolo ucraino, fisicamente e con il cuore.
.