Seleziona una pagina

Inaugurato l’8 luglio scorso, a neanche un mese dal debutto, il catering multietnico “Cose buone dal mondo” ha coperto ben tre eventi importanti nell’ultima settimana: il 4, l’8 e il 12 agosto ad Ales-sano e Tiggiano.

Ai fornelli questa volta quattro ospiti del sistema di accoglienza Sai del comune di Tiggiano, gestiti dal Consorzio Sale della Terra: Hope e Blessing che con Simona hanno preparato piatti tipici nigeriani e di nuovo Luan e Mariela che hanno proposto nuovi sapori della cucina albanese.

Vincitore nell’ambito dell’iniziativa “Welfare di prossimità”, promosso da Fondazione Èbbene, Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico, Fondazione di Comunità San Gennaro e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, “Cose buone dal mondo”, avviato dalla coope-rativa sociale Ipad di Tiggiano e gestito con il Consorzio Sale della Terra, si pone l’obiettivo di promuovere occasioni di lavoro per giovani migranti e italiani favorendo nel contempo il dialogo interculturale.

Il 4 agosto il catering multietnico “Cose buone dal mondo” è intervenuto ad Alessano in occa-sione delle Giornata diocesana dei migranti organizzata dalla diocesi di Ugento – Santa Maria di Leuca.
La giornata è iniziata con una tavola rotonda sul tema “Volti ri-volti”, per una spiritualità dello sguardo, alla tavola del Mediterraneo”, e ha visto la partecipazione di don Gianni De Robertis diret-tore nazionale Migrante, don Fabrizio Gallo direttore diocesano Migrante, don Lucio Ciardo diret-tore di Caritas diocesana, Osvaldo Stendardo sindaco di Alessano e del vescovo di Ugento – Santa Maria di Leuca Vito Angiuli.
Dopo la celebrazione eucaristica presso la Chiesa del Santissimo Salvatore, è seguito uno spettacolo musicale di un gruppo interculturale con la testimonianza di amici di altre nazioni e gli assaggi dei nostri piatti africani e albanesi.

L’8 agosto al Palazzo Baronale di Tiggiano è stata la volta di “Muri diversi”, serata di arte, mu-sica e poesia “per attraversare muri e fare rete, creando connessioni, comunità e armonia”. L’evento è stato organizzato dall’associazione culturale TUA di Tiggiano, fondata da un gruppo di giovani con l’obiettivo di valorizzare le peculiarità e i fattori attrattivi del territorio, nell’ottica della coesio-ne sociale.

Il terzo appuntamento, il 12 agosto presso il Massarone e la chiesa di Santa Barbara di Ales-sano, si è svolto nell’ambito degli eventi legati a Carta di Leuca 2022, meeting internazionale di promozione del diritto alla Pace per la costruzione di una nuova generazione mediterranea.
Giunto alla settima edizione, quest’anno Carta di Leuca, in corso con una serie di eventi dal 9 al 14 agosto, ospita circa 70 giovani provenienti da Italia, Albania, Cipro, Portogallo, Romania, Ungheria, Ucraina, Nigeria, Egitto, Grecia e di nazionalità dei Paesi del continente africano ma ospiti della Svezia. Un parterre dai numeri e dagli obiettivi importanti che non ha trovato impreparati i nostri cuochi.

Per info e prenotazioni: 328.3523900 Massimo Buccarello, coordinatore del progetto; 320 8394715 Enrica Alemanno, re-sponsabile dei progetti Sai.