Seleziona una pagina
A 8 anni dalla sua uccisione del 14 giugno 2016, ancora senza un colpevole, venerdì abbiamo sfilato nei pressi della stazione verso il luogo dove Esther, vittima di tratta, fu raggiunta da ben 7 colpi di pistola. Presente all’iniziativa promossa da Coordinamento di Libera a Benevento anche l’équipe multiprofessionale del progetto #FuoriTratta, che a Benevento gestisce una casa rifugio per donne vittime di tratta, “La casa di Esther”. Le altre associazioni presenti sono: ANPI Provinciale Benevento, Azione Cattolica di Benevento, Cgil Benevento, Parrocchia Santa Maria di Costantinopoli, Agesci – Zona Samnium, Scout CNGEI – Sezione di Benevento e Nati per Leggere Campania
Mariaelena Morelli ha condiviso alcune informazioni e riflessioni sul fenomeno della tratta, sono poi seguiti gli interventi di Teresa Lauto, Manuela Romano ed Eleonora Capuano con lettura di storie di donne vittime di tratta
“Oggi essere qui vuol dire restituire ancora una volta ad Esther la gentilezza, la bellezza di una poesia, di un pensiero, la condivisone di una lettura, la responsabilità di esserci, l’ascolto delle testimonianze, il dovere della denuncia e tutte quelle belle parole che non ha ricevuto in vita, perché le memoria non sia mai retorica”.