Tutto lo Sprar di Torrecuso sta aspettando: una beneficiaria, già mamma di una splendida bambina di 2 anni, è pronta ad allargare la sua famiglia.
E., in dolce attesa da sei mesi, ha stretto un forte legame con gli operatori che la accompagnano nella sua quotidianità da quasi 2 anni, da quando il destino e la voglia di cambiare e migliorare la propria vita l’ha portata dalla Nigeria allo Sprar del Piccolo Comune Welcome di Torrecuso, in cui ha trovato una nuova casa ed un nuovo mondo da cui ripartire.
Da un passato burrascoso, con un destino segnato, ha saputo reagire e rinascere, formando una famiglia bellissima e unita, che ha voluto con tutte le sue forze.
La richiesta avanzata agli operatori, di voler realizzare personalmente il fiocco azzurro per Rhunse, il bimbo che ormai tutta la comunità non vede l’ora di abbracciare, è stata subito accolta, e dopo una breve ricerca dei materiali, con gran spirito di squadra tutta la “famiglia” dello sprar ha voluto dedicarsi a questo lavoro, ingannando così l’attesa del momento magico.
E. ha già ben chiare le prossime tappe del suo percorso di vita: una volta arrivato Rhunse, il suo obiettivo principale è di sposarsi con il suo compagno, il papà dei suoi figli che l’ha raggiunta a giugno, prendendo parte al suo stesso progetto Sprar; tale desiderio è stato espresso già da tempo dalla coppia, costretti più volte a rimandare a causa dell’epidemia.
Ma, come si dice, un passo alla volta: per ora, intanto, gli occhi sono tutti sul nuovo arrivo. Ti stiamo aspettando Rhunse!
“Una mamma che aspetta il proprio figlio sa già che il suo cuore non vivrà mai amore più forte di quello che la lega al proprio bambino “
(fb)