Seleziona una pagina

Lunedì 6 il secondo degli Stati Generali della nostra Rete, questa volta dedicati ai nostri nodi di economia civile, uno sguardo al presente e agli obiettivi per il futuro.
Erano presenti tutti: il Caffè dell’Orto, uno dei nostri primi nodi, attivo dal 2009, i comparti di Agricoltura coesiva e Artigianato inclusivo, la Pasticceria Russo, nata nel 1973, nella nostra rete dal 2018, l’Albergo Diffuso di Campolattaro, gli Store di Benevento, Napoli e Torino, la bella realtà di Alimenta, presente a Benevento e Lecce come bistrot e a Milano come café.

 

Il Direttore generale Francesco Giangregorio ha introdotto la giornata partendo dalla considerazione che gli Stati generali costituiscono un momento di riflessione sull’anno in corso, infatti il 2023 sarà per la nostra rete l’anno della consapevolezza dopo i due anni segnati dalla pandemia, ed è giusto capire da dove siamo partiti e dove vogliamo arrivare.

Di particolare interesse il focus sulla ristorazione, è notizia delle ultime settimane che molti ristoranti stellati o di chef celebri non sono più sostenibili, quindi se realtà affermate sono in difficoltà, la sfida si pone ancor di più per realtà recenti come i nostri Alimenta o il Caffè dell’Orto, che partono dalla selezione di materie prime di alta qualità e soprattutto garantiscono la giusta retribuzione e contrattualizzazione dei lavoratori.

 

 

Tanti i momenti vivaci di confronto e scambio tra le varie realtà, con l’obiettivo di lavorare sempre come rete e contribuire ognuno al successo dell’altro.

Come ha sottolineato il Presidente Angelo Moretti:
“Sono importantissimi questi momenti di incontro, momenti in cui si costruisce il nostro prodotto, la coesione sociale. Incontrarci e fare il punto tra di noi e, perché no, parlare dei nostri conflitti e dei nostri desideri, che sono la faccia della stessa medaglia, senza incontro non ci sarebbero.

I nostri nodi di economia civile sono nati perché le persone ci hanno chiesto che nascessero; penso a Giorgio, che decise di uscire da un centro per disabili perché voleva coltivare la terra e ci diede l’idea del Caffè dell’Orto di Casa Betania, e lui è il vero fondatore del Caffè dell’Orto.
È l’economia che fa nascere lo stato sociale o viceversa? Nella nostra storia il welfare emancipativo sta facendo nascere una nuova economia, in grado di compensare le mancanze e le inefficienze dello stato sociale. Noi continueremo a chiedere alla cosa pubblica di impegnarsi maggiormente ma, nel frattempo che lo stato sociale pensi a come migliorare, noi organizziamo una nuova economia in grado di pensare alle persone prese in carico.”

Due le sorprese della giornata: la premiazione di Stefano da parte del maestro Umberto Russo e del direttore della pasticceria Vladimir Leshan, per l’impegno profuso nella vendita di panettoni Russo a Napoli che gli è valso un attestato di merito come miglior venditore di panettoni del 2022.
La seconda sorpresa è l’annuncio di una novità: l’arrivo di Alimenta a Torino nelle prossime settimane!
Siamo una realtà in continua evoluzione, con in mente un solo obiettivo, anzi un solo prodotto, la coesione sociale.”