Seleziona una pagina

Il Giardino del Palazzo Comunale di Tiggiano si apre al mondo
Dibattiti, cibo, artigianato e spettacoli per l’annuale appuntamento dedicato alle migrazioni forzate

Sarà una serata a più voci quella organizzata dal Progetto SAI del Comune di Tiggiano – gestito dal Consorzio “Sale della Terra” – in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato 2022: sabato 11 giugno, a partire dalle ore 19, nella meravigliosa cornice del Giardino del Palazzo Baronale di Tiggiano momenti di riflessione si alterneranno a spettacoli, gastronomia e artigianato locale dando spazio a rifugiati, artisti e studenti nonché ad alcune delle più interessanti realtà della provincia leccese attive in progetti di scambio, conoscenza e cooperazione con Paesi terzi.

L’evento si aprirà con i saluti istituzionali del Sindaco di Tiggiano, Giacomo Cazzato, che dialogherà con Fabio Garrisi, direttore del Consorzio Sale della Terra Salento, Giuseppe Alessio, presidente del Centro Artistico Internazionale Mediterraneo, associazione tiggianese attiva nella promozione delle diverse forme di arte e cultura, e Tina Cesari, docente referente del Progetto I.F.P. (Internet to fight the poverty) del Liceo “F. Capece” di Maglie che, attraverso la condivisione di tecnologia, promuove e realizza momenti di scambio e conoscenza tra studenti di vari Paesi del mondo.

A seguire, Anto Nafula Pignataro, fondatrice e presidente dell’associazione Huipalas, presenterà il suo libro “La Luna c’è sempre”, racconto ambientato a Korogocho, uno dei più grandi e maleodoranti slum del Kenya, dove l’autrice mesagnese è da tempo impegnata in diversi progetti di cooperazione internazionale.

Sarà poi il momento dei racconti: Rosario Mercogliano, in arte Clown Lacoste, racconterà del recente viaggio in Polonia con cui ha portato sorrisi ed allegria ai bimbi ucraini rifugiati a Cracovia e subito dopo intratterrà i bimbi presenti con uno spettacolo dal vivo; i rifugiati ospiti del Progetto SAI di Tiggiano racconteranno del percorso d’accoglienza in Italia e in particolare dei laboratori artigianali in cui sono coinvolti e infine gli studenti del Liceo “F. Capece” di Maglie riporteranno l’esperienza di scambio settimanale con le scuole con cui sono in contatto.

Ma ci sarà spazio anche per il buon cibo e per la musica: dalle 21.30 sarà possibile gustare l’aperitivo solidale a base di piatti locali il cui ricavato andrà a favore dell’associazione Huipalas per i progetti in cantiere a Kijiji, in Kenya. Il tutto accompagnato dalla musica di “La Masque”, dj set del west Africa a cura di Circular Music. Per tutta la durata dell’evento, poi, nell’area dell’agrumeto, ci sarà l’installazione di giochi tradizionali, il mercatino dell’artigianato salentino ed esibizioni spot di musica e canto.

La Giornata Mondiale del Rifugiato, che cade ogni anno il 20 giugno, giorno dell’approvazione della Convenzione di Ginevra del 1951 sullo statuto dei rifugiati, è un appuntamento fondamentale per tenere viva l’attenzione su un fenomeno esteso a livello globale e che si lega agli scenari di guerra, ai cambiamenti climatici e allo stato dei diritti umani nel mondo. L’ultimo rapporto UNHCR, infatti, ha registrato nel primo semestre 2021 un aumento degli esodi forzati: sono più di 84 milioni le persone nel mondo costrette a fuggire a causa di violenze, insicurezza e degli effetti dell’emergenza climatica.