Seleziona una pagina

Si è svolto ieri 27 aprile, con un buon risultato in termini di partecipazione da parte di amministratori comunali ed operatori del terzo settore, l’incontro organizzato dall’ANCI Sicilia, in presenza e in videoconferenza, “sull’Esperienza della Gestione delle Migrazioni da parte dei Piccoli Comuni Welcome”, una rete nata nel 2016 tra le province di Avellino e Benevento e man mano sviluppatasi in altre Regioni e anche in Sicilia.

Un incontro che ha visto coinvolte 2 importanti Reti che operano nel sistema dell’Accoglienza e dell’Integrazione: quella dei Piccoli Comuni Welcome e i Comuni della Rete SAI siciliana coordinati dall’ANCI Sicilia
Un momento di confronto e di collaborazione sviluppata nell’ambito del progetto Coopera, finanziato dal Ministero dell’Interno e che vede capofila il Comune di Palermo e
diversi partners istituzionali coinvolti per migliorare le vulnerabilità del sistema di Accoglienza.

Tra i relatori dell’incontro Nadan Petrovic il primo Direttore del Servizio Centrale Nazionale (che quest’anno festeggia i 20 anni di attività); Riccardo Compagnucci, già Prefetto, che per tanti anni ha operato nel campo dell’immigrazione e per le Libertà Civili quale responsabile nell’ambito del Ministero dell’Interno dei settori relativi all’asilo, alle emergenze umanitarie, all’attuazione delle norme sull’immigrazione; Salvatore Ippolito esperto nel campo della Cooperazione internazionale e di Organizzazioni di Assistenza umanitaria e sociale. Nei loro interventi hanno illustrato l’evoluzione avvenuta nell’arco di un ventennio nell’ambito dell’Accoglienza nel nostro Paese e della gestione del fenomeno migratorio che deve vedere gli Enti Locali attori cruciali nell’organizzazione e nell’erogazione dei servizi.

Sono intervenuti anche Angelo Moretti, Presidente del Consorzio “Sale della Terra” e referente della Rete dei Piccoli Comuni Welcome, che ha evidenziato il ruolo che possono avere le piccole realtà nell’evoluzione del Welfare più vicino alle esigenze di integrazione e sviluppo; Giovanna Zollo che ha parlato dell’importante della Cooperazione tra gli abitanti di un luogo e i cittadini accolti parlando Cooperative di Comunità appositamente create per aumentare l’attrattività dei piccoli comuni colpiti da fenomeni di spopolamento tramite azioni rigenerative come il recupero delle attività tipiche e dei servizi di base del territorio e infine l’esperienza diretta del Sindaco di Tiggiano (LE) Giacomo Cazzato, sull’importanza dell’accompagnamento svolto dalla Rete dei Piccoli Comuni Welcome nella sua attività amministrativa di Welfare di Comunità.

L’incontro è stato coordinato dal Segretario Generale dell’ANCI Sicilia, Mario Emanuele Alvano, che ha ribadito nel suo intervento come sia importante rafforzare la Rete istituzionale nei territori, favorendo un continuo scambio fra le esperienze poste in essere in campo nazionale, ponendo particolare attenzione al ruolo dei circa 90 Comuni in cui sono presenti Centri di accoglienza, ponendo la Sicilia fra le regioni con un maggior numero di ricettività.

Presente anche Angela Errore, responsabile del Progetto COOPERA, il cui obiettivo è quello di rafforzare e migliorare la struttura pubblica riferita alla gestione del sistema di accoglienza diffuso sul territorio regionale e in particolare a creare una solida Rete tra le Istituzioni ed operatori che agiscono nel campo del Sistema dell’Accoglienza e dell’Integrazione