Seleziona una pagina

Si è svolta a Napoli, presso la sede della cooperativa sociale Dedalus, la prima riunione di co-progettazione per la stesura del nuovo Bando del progetto Fuori Tratta.

Presenti i referenti di tutti i partner della rete: Consorzio Sale della Terra, Melograno, Dedalus, Coop Eva, ARCI, Casa di Rut, Centro Fernandes. Per “Sale della Terra” e “Melograno” hanno partecipato Mariaelena Morelli, responsabile dell’area coordinamento SAI e Anti-Tratta, e Teresa Lauto, responsabile della casa rifugio “La Casa di Esther”.

Nel corso dell’incontro siamo entrati a pieno nella fase di co-progettazione del nuovo bando, che dovrà essere presentato entro il 4 febbraio: il nuovo progetto avrà durata di 17 mesi, a partire dal 1 marzo, con lo stesso importo dell’anno precedente. Durante l’approfondita e partecipata riunione con i partner sono state condivise varie riflessioni in merito al cambiamento del fenomeno tratta, oggi più sommerso e complesso, e alla nuova richiesta di accoglienza in strutture per uomini vittime in particolare di forme di grave sfruttamento lavorativo e riduzione in schiavitù.

L’impegno della rete per la prossima annualità sarà teso a garantire a tutti i soggetti vulnerabili adeguate forme di tutela, messa in sicurezza e presa in carico, intensificando le iniziative di sensibilizzazione e di informazione sul tema con il coinvolgimento di tutta la società civile.