Seleziona una pagina

Occorre aiutare il turista a potenziare la propria esperienza durante il viaggio nei territori scelti e trasformare la visita stessa in un’esperienza dove guida e visitatore abbiano entrambi un ruolo attivo e dove la costruzione del significato si fa insieme.
Una risposta a questa rinnovata visione è l’idea del turismo conviviale, ovvero, la possibilità concreta offerta ad un ospite (visitatore) di vivere un’esperienza evocativa e generativa attraverso la narrazione dialogica.

L’ITS Turismo e Beni Culturali della Puglia, anche quest’anno, si è classificato sul podio, nel monitoraggio nazionale che INDIRE sulla qualità dell’offerta formativa erogata dalle 110 Fondazioni ITS. Il ranking 2021 fissa il tasso di occupazione per ITS Turismo Puglia al 98% ad un
anno dal conseguimento del titolo di studio. L’ITS attiva contatti con il mondo del lavoro per il placement e per la realizzazione di progetti e attività a misura di studente, incentivando le esperienze di stage e lavoro all’estero, grazie al programma Erasmus+ e alla piattaforma di recruitment “Hosco”, per perfezionare la conoscenza delle lingue e acquisire le competenze tecniche più richieste a livello internazionale.

Il percorso nasce dalla collaborazione con Pastorale del Turismo della CEI, che ha manifestato il bisogno di formare persone in grado di promuovere la gestione delle strutture nazionali ed internazionali note come Parchi ecclesiali.
La gestione dei Parchi culturali ecclesiali necessita, perché sia effettivamente valorizzata la loro mission, di tecnici competenti che conoscano anche le dinamiche di erogazione di un prodotto e che siano in grado di supportare il management con una visione rinnovata dell’esperienza turistica, capace di generare stupore (il cosiddetto “effetto Wow”).
Gli studenti matureranno le competenze necessarie alla progettazione e gestione di esperienze di turismo conviviale e saranno in grado di affiancare i manager del settore nel trasformare l’approccio ad un bene culturale dalla modalità classica della visita guidata all’esperienza del bene stesso; formare a nuovi approcci all’arte ed all’accoglienza per valorizzarla in modo innovativo, sostenibile, accessibile e al passo con i tempi così profondamente cambiati dalla pandemia; accompagnare ad una più efficace valorizzazione della “bellezza” del patrimonio artistico e culturale, facendo sperimentare le grandi possibilità del turismo conviviale ai fini economici ma anche sociali, sia attraverso l’apprendimento di strategie e metodologie nuove sia attraverso esperienze significative e formative di cooperazione nel territorio e di contaminazione fra i diversi modelli di sviluppo e di crescita relativi alle provenienze dei formandi.

Iscriviti online sul sito www.itsturismopuglia.gov.it
Le iscrizioni saranno accettate fino al raggiungimento del numero massimo di candidature previste e comunque entro e non oltre il 14 ottobre 2021*.

* Il numero di posti è limitato e le prove di selezione si svolgeranno a ottobre.
L’avvio del percorso ITS è condizionato agli esiti delle procedure in capo alla Regione Puglia, compresi quelli di approvazione del progetto e dei correlati stanziamenti per lo svolgimento di detto programma.

IL PIANO DI STUDI PREVEDE:
• l’approfondimento (con relativa certificazione) di almeno due lingue straniere;
• riconoscimento dell’intero biennio formativo ITS in termini di 120 crediti per l’accesso ai programmi di laurea della NHL Stenden University
(Paesi Bassi) – la più cosmopolita Hotel and Tourism Management School a livello mondiale;
• Misure di potenziamento nello studio e personalizzazione anche per studenti occupati
• Azioni di accompagnamento per l’ingresso nel mondo del lavoro attraverso l’ufficio placement
• Azioni di accompagnamento per start up innovative.

SEDE: ALESSANO

I PERCORSI BIENNALI ITS:
• Sono gratuiti e non prevedono costi per la frequenza, grazie al co-finanziamento del Ministero dell’Istruzione e della Regione Puglia
• Possono essere frequentati usufruendo delle borse di studio e delle agevolazioni previste dall’Agenzia Regionale per il Diritto allo Studio (ADISU)

A CHI SI RIVOLGONO:

• A chi è in possesso del Diploma di scuola secondaria superiore o Laurea
• A chi già lavora o desidera specializzarsi o riqualificarsi

SCARICA LA LOCANDINA QUI