Oggi alla lezione di italiano allo Sprar di Sassinoro partecipa anche Muctasim.
Ciò che dalla foto non traspare è la difficoltà per i ragazzi di seguire una lezione in una lingua che non conoscono con continui problemi di connessione.
Le parole più utilizzate sono “Mi sentite?” “Chiudete i microfoni”.
Le insegnanti fanno un lavoro enorme per affrontare nuovi argomenti ed assicurarsi che ognuno dei loro studenti abbia compreso.
Riescono tra mille difficoltà a interrogare tutti, cercano di vedere i lavori di tutti.
Quando il lavoro dell’insegnante non è semplice passaggio di nozioni si vede, e nonostante le difficoltà che la situazione porta con sé, i nostri ragazzi ne raccolgono i frutti, anche grazie alla loro tenacia e alla loro voglia di imparare e di inserirsi.

(fb)